Il mondo felice di Facebook secondo Facebook

Category: Blog SEO Italia
Tag:
happy-world-of-facebook

Facebook si fa bella

Mark Zuckerberg ha deciso di aprire le porte di Facebook. La fortunata è stata MTV, che ha potuto entrare nelle officine della compagnia a Palo Alto e parlare con il suo fondatore e altri lavoratori.

Credi di conoscere Facebook? Non ne hai la minima idea

Così recita la frase iniziale di questo ‘Diario di Facebook’ realizzato da MTV.

Non è un caso che proprio adesso la stampa abbia più accesso che mai a Facebook, o che questa sia così amica di Obama. Non è perché Facebook stia cercando di cambiare la sua immagine d’impresa di ventenni, di programmatori nerds che hanno nelle loro mani i dati personali, privati e di navigazione di centinaia di milioni di utenti. Adesso vuole dare l’immagine di un’impresa solida, responsabile e visionaria nonostante la sua gioventù, e per questo ha dato inizio sia a un grande campagna di marketing sia di relazioni pubbliche con lobby, comprese le potenti lobbies di Washington.

Questo è il Facebook che vuole Sheryl Sandberg; ed è quello di cui la compagnia di Zuckerberg ha bisogno per ampliare il suo business ed evitare quanto più possibile problemi legali, freni politici e domande incomode.

Ok, una volta spiegato il contesto, ecco qui le quattro parti del piccolo documentario sulla rete sociale più importante del mondo:

Parte 1 - Meet The Faces Behind Facebook, ovvero le facce pulite che lavorano in Facebook e l’ambiente rilassato che impera nella compagnia:


Parte 2 – Let The Hack-A-Thon Begin!, ovvero: siamo più furbi e freaks che nessun altro e ce ne vantiamo:


Parte 3 – Facebook Brings People Together, ovvero: ci amiamo, vi amiamo e vogliamo che ci amiate:


Parte 4: Facebook Employees Meet Real People With Amazing Stories, ovvero: siamo così buoni e meravigliosi che miglioramo la vita della gente:


P.S: : Sono l’unico, o ci sono altri che sono letteralmente affascinati da queste imprese tecnologiche americane dove apparentemente non succede mai nulla di cattivo?

«

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *